È difficile in questo momento condannare l’impoverimento del linguaggio, in primo luogo quello dei quotidiani, della televisione e dei social media, tuttavia, va fatto un invito a non essere sciatti…
Leggi tutto »