PARETIESPOSITIVEBIBLIOTECAPROVINCIALE

La mostra itinerante 1946: il diritto di voto delle donne ha esordito, come sesta tappa, a Matera il 17 marzo scorso, a palazzo dell’Annunziata, che si affaccia sulla omonima Piazza, entrambi d’incomparabile bellezza, come il resto della città; Matera merita interamente il titolo di Capitale europea della cultura nel 2019.

Promossa da Maria Anna Fanelli, Presidente dell’Ande (Associazione Nazionale Donne Elettrici)  di Potenza, la Mostra, già ospitata dal 23 settembre al 1° ottobre 2016, presso il Museo Archeologico Provinciale “M. Lacava”, era articolata in più momenti e arricchita di nuovi contributi. La Mostra originaria 1946: il voto delle donne, con tutti i suoi numerosi pannelli e fotografie, esposti lungo le pareti perfettamente attrezzate, si è accompagnata ad una seconda sezione dal titolo 1948: entrata in vigore della Costituzione e a una terza che raffigurava Le donne Sindache della Basilicata. Indispensabile e ineccepibile è stata la collaborazione del Direttore della Mediateca Donato Loparco, e la sponsorizzazione della Dirigente Patrizia Minardi, Ufficio Sistemi Culturali e Turistici.

da sinistra  Graziella Velat DidonnaBellomo,AnnaMariaFanelliAnde,FiorenzaTaricone

da sinistra:  Graziella Velat,  Antonella Bellomo,  Maria Anna Fanelli, Fiorenza Taricone

La Mostra ha aperto i battenti alle ore 10 con una presentazione alla stampa, numerosa, e alle Autorità: la Prefetta, Antonella Bellomo, il Questore Paolo Sirna, che ha anche avuto modo di illustrare l’attività delle forze dell’Ordine per contrastare e prevenire la violenza di genere. Un saluto è stato dato anche dall’Assessora Ai Sassi e al Patrimonio Unesco, Paola D’Antonio, in rappresentanza del Comune di Matera.

Nel pomeriggio, alla Sala Consiliare della Provincia di Matera, l’approfondimento è stato preceduto da una esecuzione degli studenti del Liceo delle Scienze Umane T. Stigliani; brani diversi, eseguiti con violino, violoncello, contrabbasso, chitarre, batteria, con la direzione del maestro Lacanfora. Durante l’approfondimento, i temi principali  di discussione hanno riguardato le difficoltà di una reale democrazia paritaria dopo l’esperimento provvisorio delle quote, e la sottovalutazione, tuttora imperante, delle capacità femminili nel far progredire il Paese; è intervenuto lungamente il Presidente dell’ANCI,  Salvatore Adduce, il Presidente del Rotary Club di Matera, Antonio Braia, le socie della Fidapa(Federazione Italiana Donne Arti professioni Affari), e dell’Aidda(Associazione Internazionale Donne Dirigenti d’Azienda), e la giovane, ma combattiva Sindaca di Pisticci, Viviana Verri.

La Mostra sarà visitabile fino al 30 marzo, dalla mattina alle 18, tranne il venerdì pomeriggio.