Articoli/News – Il paese delle donne on line – rivista http://www.womenews.net Tra il grido e il silenzio scegliamo la parola Thu, 16 Jan 2020 09:39:00 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.16 ROMA. Dal 16 gennaio la mostra “”L’invisibilità non è un superpotere.” – 10 fotografie e 10 radiografie che raccontano il mondo di dolore e silenzio in cui vivono le donne vittime di violenza. http://www.womenews.net/roma-dal-16-gennaio-la-mostra-linvisibilita-non-e-un-superpotere-10-fotografie-e-10-radiografie-che-raccontano-il-mondo-di-dolore-e-silenzio-in-cui-vivono-le-donne-vittime-di-violenza/ Thu, 16 Jan 2020 09:39:00 +0000 http://www.womenews.net/?p=48739 Il 16 Gennaio alle ore ore 18 sarà inaugurata presso WeGil (Largo Ascianghi 5, Roma) la mostra

L’invisibilità non è un superpotere”.

 10 fotografie e 10 radiografie che raccontano il mondo di dolore e silenzio in cui vivono le donne vittime di violenza.

 

La mostra sarà visitabile fino al 6 febbraio 2020

 

L’esposizione, di Fondazione Pangea, promotrice di REAMA, la rete per l’Empowerment e l’auto mutuo aiuto per le donne vittime di violenza, è sponsorizzata dalla Regione Lazio e organizzata da LAZIOcrea in collaborazione con la Fondazione stessa.

Le foto in mostra sono state da Marzia Bianchi. Accanto alle fotografie, saranno esposte, in in totale anonimato, le radiografie, fornite per gentile concessione dall’Azienda ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma e dall’ASST Santi Paolo e Carlo di Milano, effettuate alle donne arrivate nei Pronto Soccorso e che hanno dichiarato di aver subito violenze.

Il giorno 16 saranno presenti:

Giovanna Pugliese – Assessora al Turismo e Pari opportunità della Regione Lazio

Alessio D’Amato – Assessore alla Sanità e Integrazione Socio-Sanitaria della Regione Lazio

Simona Lanzoni – Vice Presidente Fondazione Pangea Onlus e coordinatrice di Reama

Marzia Bianchi –  Fotografa, curatrice e collaboratrice Pangea – Reama

Maria Grazia Vantadori – Chirurga, referente CASD – Centro Ascolto Soccorso Donna dell’Ospedale San Carlo e componente Reama

Fabrizio d’Alba – Direttore sanitario Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini

Francesca Reggiani – Attrice

 

]]>
ROMA. Il 18 gennaio la presentazione di “I cedri della Palestina” e “Il mare invisibile” http://www.womenews.net/roma-il-18-gennaio-la-presentazione-di-i-cedri-della-palestina-e-il-mare-invisibile/ Thu, 16 Jan 2020 09:21:18 +0000 http://www.womenews.net/?p=48736 Sabato 18 gennaio alle ore 18.00

Presso la Galleria Arte Sempione (Corso Sempione 8/10, Roma)

Presentazione in tandem dei due libri di

Maria Rizzi, “I cedri della Palestina”
Laila Scorcelletti “Il mare invisibile”.

 

Partecipano le autrici. Introduzione del curatore della Galleria, Mario Borgato. Partecipa il professor Alberto Raffaelli del gruppo Segnalazioni letterarie.

 

“I cedri della Palestina” di Laila Scorcelletti (edizioni Il Seme Bianco)  racconta le vicende dell’esodo palestinese puntando la telecamera narrativa sul vissuto della protagonista Hossneya. La storia, autentica anche se sapientemente romanzata, prende avvio nell’anno 1925 e si dipana, in un intreccio umano e storico, tra la Palestina e l’Italia, fino alla fine del 1949. Le varie vicissitudini, ora famigliari, ora internazionali, si manifestano attraverso una prosa semplice ed efficace, intercalata in modo originale da brevi dialoghi tra zia e nipote espressi in forma poetica.

“Il mare invisibile” di Maria Rizzi (edizioni Narratori della Sera): In una nota località balneare della Sardegna, il ritrovamento di un corpo sconvolge la tranquillità del luogo. A capo delle indagini viene chiamato l’ispettore Venanti, un anti-eroe impulsivo e intransigente, che insieme al resto della squadra riuscirà a risolvere il caso.

 

 

 

]]>
La convenzione ILO (International Labour Organization) del 21 giugno 2019. Sull’ultimo numero di Giudice Donna l’articolo di Irene Giacobbe http://www.womenews.net/la-convenzione-ilo-international-labour-organization/ Mon, 13 Jan 2020 20:31:53 +0000 http://www.womenews.net/?p=48729
Sull’ultimo numero di GIUDICE DONNA  – trimestrale dell’Associazione Donne Magistrato Italiane,
è stato pubblicato l’articolo di Irene Giacobbe sulla convenzione ILO (International Labour Organization) del 21 giugno 2019:
Le molestie sessuali legate al lavoro non sono un problema nuovo e questa non è la prima generazione di donne che ne ha fatto esperienza. Un problema non circoscritto ad un unico ambito di lavoro, ma esteso, multiforme, che colpisce soprattutto le donne, anche se non esclusivamente, di ogni età e condizione sociale.1 1. L’International Labour Organization ha concluso la Conferenza internazionale del 21 giugno 2019 – Conferenza del centenario – con l’adozione di una Convenzione (n. 190) e una Raccomandazione sulla eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro...”
Leggi l’articolo completo su Giudicedonna.it
]]>
ROMA. Democrazia paritaria in Italia e in Europa: il 15 gennaio l’iniziativa di Noi Rete Donne http://www.womenews.net/roma-democrazia-paritaria-in-italia-e-in-europa-il-15-gennaio-liniziativa-di-noi-rete-donne/ Mon, 13 Jan 2020 20:14:55 +0000 http://www.womenews.net/?p=48726 Se non è paritaria non è democrazia

Democrazia paritaria in Italia e in Europa

Facciamo il punto sulla riforma costituzionale, sulle leggi elettorali, sulla doppia preferenza, sulla presenza femminile nei luoghi decisionali.  

 

Parlamento Europeo – Sala delle Bandiere Via IV Novembre,149 – Roma

15 Gennaio 2020 ore 14,30 – 17,30

 

Presentano e Coordinano  Daniela Carlà e Marisa Rodano

Introduce Marilisa D’Amico Ordinaria di Diritto Costituzionale e Proretricce Università statale Milano

Partecipa Massimo Rubechi – Università Urbino -Coordinatore settore legislativo Gabinetto Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia

Intervengono Agnese Canevari Noi Rete Donne –  Patrizia del Giudice Presidente

Commissione P.O. Puglia –  Francesca Fantato Associazione Noi Donne2005

Sardegna  –   Laura Onofri Commissione Pari Opportunità Piemonte – Lorena

Saracino Giornalista e Presidente CoReCom Puglia  –   Flora Sculco Consigliera Regionale Calabria –  Magda Terrevoli Presidente CUG Regione Puglia – Alessandra Volpe Avvocata Consigliera Ordine Avvocati di Genova.

Sarà presentata la ricerca di Maria Lippiello Stati Generali delle Donne Campania “Le donne e la politica. Il caso degli Statuti regionali e locali e la doppia preferenza di genere”

 

Si prega di confermare la partecipazione a danielacarla2@gmail.com – info  e  contatti:  danielacarla2@gmail.com      3388379840     

 

]]>
NAPOLI. Il 24 gennaio, a Evaluna, presentazione del libro LA CARTA COPERTA a cura di Chiara Zamboni. http://www.womenews.net/napoli-il-24-gennaio-a-evaluna-presentazione-del-libro-la-carta-coperta-a-cura-di-chiara-zamboni/ Sun, 12 Jan 2020 07:15:07 +0000 http://www.womenews.net/?p=48717 Venerdì 24 gennaio 2020 dalle ore 18.30 presso Evaluna libreria cafè (piazza Bellini, 72)
Presentazione del libro a cura di Chiara Zamboni
La carta coperta. L’inconscio nelle pratiche femministe (Moretti e Vitali, Bergamo 2019).
Con Chiara Zamboni e Ida Dominijanni discutono Stefania Tarantino, Tristana Dini, Chiara Guida, Sara Fariello.
Questo libro tratta del rapporto controverso tra femminismo e psicoanalisi a partire dalla concezione dell’inconscio. L’inconscio è la “carta coperta” delle pratiche di donne, e ne indica impreviste capacità di trasformazione. Il femminismo degli anni Settanta, prendendo le distanze dall’oppressione patriarcale, cercava forme inventive attingendo con molta libertà dalla psicoanalisi, ritraducendola in alcune pratiche. Nel nostro tempo, in cui la presenza femminile pubblica è molto diffusa e vediamo nuovi movimenti di donne, bisogna sostenere la necessità dell’ascolto dell’inconscio. Le tecnologie adoperate per il dominio sulla vita umana pongono una domanda inquietante: ci stiamo avviando verso un mondo senza inconscio? Questa domanda tocca particolarmente le donne, il cui corpo è ancora oggetto di manipolazione. In questo libro si testimonia anche la preoccupazione che riguarda le sorti della differenza femminile, la cui presenza pubblica può essere cancellata se non si rilancia la pratica dell’autocoscienza e non si fa più ricerca sui processi inconsci che ci attraversano. Si rischia di scivolare di nuovo verso un mondo fagocitato dalla finzione del neutro maschile.
]]>
Avviato il concorso Miur–ASviS – ASviS (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile) sull’Agenda 2030 per tutti gli studenti d’Italia http://www.womenews.net/avviato-il-concorso-miur-asvis-asvis-alleanza-italiana-per-lo-sviluppo-sostenibile-sullagenda-2030-per-tutti-gli-studenti-ditalia/ Sun, 12 Jan 2020 06:55:39 +0000 http://www.womenews.net/?p=48714

Dal 7 al 31 gennaio tutte le scuole potranno iscriversi per partecipare alla quarta edizione del concorso “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”.

 

 

 

Playlist video:

 

È partita la quarta edizione del Concorso nazionale “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile” promosso dal Miur – Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione – e l’ASviS (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile), nell’ambito delle attività previste dal Protocollo d’intesa, recentemente rinnovato. Il concorso è rivolto alle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali e paritarie, e ai Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (Cpia) con lo scopo di favorire la conoscenza, la diffusione e l’assunzione degli stili di vita previsti nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Le Istituzioni scolastiche interessate, dal 7 gennaio al 31 gennaio 2020, potranno registrare la propria partecipazione compilando, per ciascun progetto, il modulo on-line al seguente indirizzo:

https://forms.gle/JPSYYNSoNL4gETcj8, mentre l’invio degli elaborati è richiesto entro il 18 aprile 2020.

Nell’ambito dell’Obiettivo 4 dell’Agenda 2030 “Istruzione di qualità”, che prefigura la realizzazione di percorsi di apprendimento equi e inclusivi atti a garantire un’istruzione di qualità, il concorso intende promuovere, attraverso l’espressione di mezzi e di linguaggi differenti e nella prospettiva di una responsabile gestione del cambiamento, le seguenti finalità:

  • l’educazione allo sviluppo sostenibile e agli stili di vita rispettosi dell’ambiente, di tutte le popolazioni del mondo nel rispetto della solidarietà intergenerazionale;
  • i diritti umani;
  • l’uguaglianza tra i popoli e le persone, la valorizzazione della diversità culturale;
  • una cultura di pace e di non violenza;
  • la cittadinanza globale anche nell’ottica della responsabile presa in carico del problema del cambiamento climatico;
  • l’innovazione sostenibile e la lotta alla povertà.

Questa edizione del Concorso, in considerazione della recente Legge n.92/2019 sull’introduzione dell’insegnamento trasversale dell’educazione civica nelle Istituzioni scolastiche che assume tra le aree tematiche l’Agenda 2030, propone due modalità di partecipazione:

  • modalità A): diffondiamo l’Agenda 2030 in raccordo con la Carta costituzionale;
  • modalità B): in cammino verso un curricolo sostenibile a partire dalla nostra Carta costituzionale.

Tutte le informazioni e la documentazione per la partecipazione al Concorso sono reperibili a questo link sul sito del Miur

Scopri di più sulle precedenti edizioni:

2019

2018

2017

]]>
“Punto e a capo”: gruppi gratuiti organizzati da Telefono Rosa Piemonte http://www.womenews.net/punto-e-a-capo-gruppi-gratuiti-organizzati-da-telefono-rosa-piemonte/ Sat, 11 Jan 2020 06:27:51 +0000 http://www.womenews.net/?p=48704 Anche nel 2020 il Telefono Rosa Piemonte di Torino organizza gruppi gratuiti dedicati a donne vittime di maltrattamenti, abusi, violenza. Sono ormai circa 25 anni che la risorsa viene messa a disposizione delle donne accolte: nel corso del tempo, in considerazione delle loro esigenze, delle esperienze pregresse e di nuove metodologie, i gruppi hanno avuto varie costruttive evoluzioni, fino alla versione attuale

I gruppi “Punto e a capo” sono condotti da una psicologa dell’Associazione, esperta  in supervisione di gruppi e con una prolungata esperienza con donne vittime di violenza maschile.

Tutto il percorso è incentrato sulla relazione e sulla comunicazione interna al gruppo: elementi che permettono di esprimere e di ascoltare parole, pensieri, strategie, confrontando le proprie esperienze con quelle delle altre donne partecipanti e condividendo i vissuti.

Un percorso svolto interamente nella sede del Telefono Rosa, in un luogo di relazione-intesa-fiducia dove ognuna può essere regista e protagonista del proprio cambiamento. Sono previsti 6 incontri, più un incontro finale di restituzione e analisi dei feedback ricevuti durante il percorso. Ogni incontro avrà la durata di circa 90 minuti, con cadenza settimanale (il giovedì, dalle ore 17 alle ore 18.30).

Secondo i dati Istat, in Italia una donna su tre ha subìto, nell’arco della propria vita, una qualche forma di violenza maschile. Per fronteggiarla, è costretta ad investire sulle proprie risorse personali, al fine di resistere alle azioni violente: spesso ritenendo che ciò sia funzionale a salvaguardare i figli, sovente per i condizionamenti della propria famiglia, oppure perché non si sa cosa potrebbe accadere nel caso si arrivasse all’allontanamento o anche alla denuncia. Sono molte le donne che pensano, ogni volta, che “lui” possa cambiare: una speranza che non si realizza praticamente mai. Parlarne insieme significa potersi confrontare con altre donne, raccontare le proprie esperienze, narrare le delusioni, la sofferenza, la paura, il senso opprimente della violenza. Ma sempre e in ogni caso parlarne significa sentirsi meno sole.

Le partecipanti (tra le 6 e le 8 donne per ciascun gruppo) affronteranno i principali nodi problematici relativi alla violenza: conoscere quali effetti abbia la violenza sulla propria salute, anche fisica; apprendere nuove e/o differenti strategie per affrontare la quotidianità, essendo parte attiva del proprio cambiamento; avviare un percorso di consapevolezza del modo con cui valutare i fatti, e decidere, e gestire la scelta che verrà eventualmente presa; affrontare al meglio il tema della genitorialità, soprattutto quando questa viene messa in discussione proprio da  parte di colui che usa o ha usato la violenza.

Uno spazio di confronto, quindi, in cui ci si potrà anche orientare sulle diverse opportunità del territorio, per poter individuare le risorse necessarie per la propria autonomia e tutela: senza nessun obbligo o sollecitazione verso azioni che non siano espressamente richieste o comunque maturate da ogni singola donna.

]]>
MILANO. Sir – Cenerentola a Mumbai alla Libreria delle donne http://www.womenews.net/milano-sir-cenerentola-a-mumbai-alla-libreria-delle-donne/ Fri, 10 Jan 2020 07:00:23 +0000 http://www.womenews.net/?p=48710 Libreria delle donne di Milano – Via Pietro Calvi, 29 Milano

 

Sabato 11 gennaio 2020, ore 18.00

 

L’Associazione Lucrezia Marinelli presenta  Sir – Cenerentola a Mumbai un film di Rohena Gera, India, 2018.

La regista, al suo esordio,  realizza un film tenero e ricco di sottili e penetranti analisi della società indiana. Contrariamente a quanto suggerisce il titolo della distribuzione italiana, è messa in evidenza la grande ingiustizia della divisione delle caste in India e il paradosso di un’intimità quotidiana condivisa a fronte di barriere sociali e culturali che impediscono  contatti,  sguardi,  parole fra  mondi che restano invisibili gli uni agli altri.

Introduce Silvana Ferrari.

]]>