Vogliamo fornire un aggiornamento circa le azioni promosse da
NOIRETEDONNA , per incidere sulla riforma della legge elettorale e
sulle elezion amministrative che verranno, inviando un comunicato
che la dott.ssa Carla Sepe, personalmente impegnata nei contatti
opportuni, ci ha trasmesso.
L’Appello per la doppia preferenza è stato a suo tempo inviato, oltre che ai Ministri per le pari opportunità e delle Regioni, anche alla Conferenza Stato-Regioni per sollecitare l’adozione, anche dei Presidenti delle regioni, di un atto di indirizzo in vista della modifica delle leggi elettorali regionali che avesse come riferimento la legge elettorale della Campania e la doppia preferenza,già convalidate dalla sentenza della Corte Costituzionale.

La Conferenza, per le vie brevi, aveva declinato la richiesta di un incontro, sottolineando che la competenza in materia è dei consigli regionali e suggerendo l’opportunità per NOIRETEDONNE di rivolgersi alla Conferenza dei Presidenti dei Consigli regionali e delle Province Autonome.

L’Appello è stato quindi integrato ed indirizzato anche alla Conferenza delle Assemblee elettive; dopo numerosi tentativi, l’Ufficio di Presidenza della Conferenza- composto dal Presidente Boni,dal v.presidente Introna e dalla consigliera Rauti- ci ha ricevute, ha dichiarato di condividere i punti sollevati nell’appello; a seguito di una lunga ed articolata discussione sui diversi aspetti della tematica della parità di genere e dei meccanismi introducibili nelle leggi elettorali, anche in considerazione dell’esigenza di tenere presente i diversi punti di vista presenti all’interno della Conferenza ha :
-convenuto sulla opportunità di sollevare il tema della rappresentanza di genere nelle nuove leggi elettorali regionali;
-si è impegnato ad attivare al proprio interno un Forum delle elette;
– ad avviare un discussione per coinvolgere oltre alle consigliere. tutti i Presidenti dei consigli
con l’obiettivo di adottare un atto di indirizzo (interno) rivolto a tutti i Consigli.

Per addivenire alla realizzazione degli obiettivi suesposti, l’Ufficio di presidenza della Conferenza, ha attivato una serie di procedure interne, volte ad aggregare il massimo di consenso, mantenendo un costante contatto con la nostra Rete, cui viene riconosciuto il merito di aver avviata la discussione e la mobilitazione interna .

E’ stato creato il Forum delle elette e il 17/18 novembre si terrà un convegno nel quale verranno esaminate le problematiche relative alla parità di genere nelle leggi elettorali regionali, e i correttivi da introdurre nelle nuove norme: l’obiettivo è quello di far scaturire dalla discussione un orientamento comune che porti all’adozione di un atto di indirizzo.

Al convegno il Forum delle elette – come comunicato dal segretario generale – ha deciso di non invitare nessuna associazione, ma nell’apertura dei lavori verrà ricordato che si deve all’appello di NOI RETE DONNE la messa in moto di tutte le azioni suesposte.

{vedi anche} http://www.womenews.net/spip3/ecrire/?exec=articles&id_article=9356