Da Napoli, le donne della Campania (Le Giuriste democratiche, Sportello Lilith, Le Kassandre, Le studentesse dell’Orientale, Collettivo Degeneri, le donne dello SKA, Arcidonna, DonneSudonne, Donne di Italia dei Valori, Archivio della memoria delle donne del Sud, Udi di Napoli) rilanciano l’invito alla riuscita della mobilitazione a Milano. Nel nostro Paese ormai da due anni le donne in luoghi piccoli e grandi, si ritrovano per sostenersi nella tempesta di discredito che le ha investite, tempesta non solo mediatica.

Una tempesta che invade tutti i luoghi dove le donne sostengono battaglie singole e grandi lotte. I servizi, il lavoro, il contesto civile sono intaccati e la protesta delle donne è coperta dal frastuono assordante dei reati commessi nel potere contro le donne, di tutte le età.

{{Dalle città della Campania}}, le donne hanno la netta comprensione di ciò avviene quando il potere è sprezzantemente opposto alla salute delle cittadine e della terra e si propaganda con simboli “femminili coatti”, nascondendo il prestigio delle madri e delle figlie e il loro protagonismo nella salvaguardia e nella lotta che la pone come unica prospettiva per il futuro.

Siamo grate a tutte le donne che hanno concorso e concorreranno alla riuscita della[ mobilitazione delle donne di Milano->http://www.womenews.net/spip3/spip.php?article7653], che vogliamo che sia {{il primo momento di grande visibilità delle iniziative femminili e femministe }} contro una politica che si degrada perché tiene fuori le ragioni e la saggezza delle donne, usando l’arma dell’insulto, della censura e del ricatto.

{{
Noi donne di Napoli e della Campania siamo pronte a raccogliere il testimone e a parlare del paese possibile, così come lo vogliamo}}

{Le Giuriste democratiche, Sportello Lilith, Le Kassandre, Le studentesse dell’Orientale, Collettivo Degeneri, le donne dello SKA, Arcidonna, DonneSudonne, Donne di Italia dei Valori, Archivio della memoria delle donne del Sud, Udi di Napoli}